Editoriale

Una festa, un pezzo di vita. Celebriamo la festa di Maria Bambina.

Novembre 2015 | Lestonnac ODN

Mª Rita Calvo Sanz, odn

Questo mese di novembre ha per la Compagnia di Maria un significato speciale: il 21, dal 1610, celebriamo “Maria Bambina”, una festa dedicata alle alunne che istituì Giovanna de Lestonnac e chiese di celebrarla tutti gli anni in tutte le Case.

Le celebrazioni ci aiutano a fare una pausa nel mezzo della routine quotidiana, a ricreare gli aspetti fondamentali della nostra vita e ad incontrare l'altro in un modo divertente e festoso.

E’ importante rendersi conto che abbiamo bisogno di questi spazi. A volte la fretta e le faccende ce lo impediscono e ci dimentichiamo che senza di loro la vita perde il colore e il sapore. L'oblio è il risultato della fretta alcuni dicono, ed è proprio vero... E senza memoria perdiamo i nostri riferimenti, da dove veniamo e anche chi sono quelle luci sul cammino che ci indicano l’orizzonte verso cui dirigerci.

Questi articoli delle News non ci parlano della celebrazione o della festa, eppure ci aiutano a fermarci, a riflettere, a tastarci il polso, a celebrare tutto il bene che gli altri fanno per e in questo nostro mondo, o a vedere tutto quello che ancora ci manca, per cui dobbiamo impegnarci a continuare a lottare.

La festa di Maria Bambina per Giovanna de Lestonnac fu un insieme di dolore e di gioia, come la vita stessa! Al celebrarla ricordiamo lei, le sue prime compagne; ricordiamo Maria e tante persone che nel tempo, si sono realizzate migliorandosi e migliorando il loro ambiente. Questa festa è in definitiva un pezzo di vita che è parte integrante delle altre di queste pagine.

Editoriale

Iscriviti a NewsODN

Bollettino bimestrale dell' Ordine della Compagnia di Maria.