Editoriale

Un passo in più nel cammino della costruzione personale

Marzo 2014 | Lestonnac ODN

Mª Rita Calvo Sanz, odn (Roma, Italia)

Il tempo di Quaresima, che come Chiesa stiamo iniziando, è una chiamata alla conversione, a fare una pausa nella nostra vita, a guardarci dentro, a riconoscere umilmente quello che bolle dentro di noi e quali sono le abitudini del nostro cuore. E’una chiamata a prendere coscienza su cosa poggiamo l’ esistenza e a crescere in libertà, ad allargare quei desideri che ci rendono possibile continuare a costruire la nostra piccola storia e la storia dell’ umanità.

Svelare ciò che accade nel profondo del nostro essere, riconoscere quelli che fanno parte di noi stessi, aprirci al Mistero che ci abita, ci rende possibile sentire la vita in tutta la sua intensità, gioire con quello che succede di buono, capire e curare le ferite del nostro mondo. Incontrarci con la nostra nuda verità, senza veli che la nascondano o la indorino, è un cammino che ci porta anche a costruire la fraternità.

Il nostro mondo ha bisogno di persone dallo sguardo ampio e pulito, dallo sguardo umano, che stanno facendo della loro vita un dono per gli altri. Da qui l’ invito specifico della Chiesa alla conversione, a fare un passo in più in questo cammino di costruzione personale per arrivare ad essere persone integre ed integrate, felici e in pace con se stesse, capaci di andare incontro agli altri, di godere di ciò che ognuno e ognuna può dare e offrire quello che siamo, il buono e il bello che esiste dentro di noi.

Editoriale

Iscriviti a NewsODN

Bollettino bimestrale dell' Ordine della Compagnia di Maria.